IMU: Proroga del saldo necessaria.

Share This
Tags
Da diverse parti arriva la richiesta della PROROGA DEL VERSAMENTO DEL SALDO IMU  previsto per il 17 dicembre 2012, in quanto non tutti i Comuni hanno deliberato le nuove aliquote entro il 31-10-2012, e questo potrebbe compremettere la corretta determinazione del conguaglio IMU 2012 a DANNO DEI CONTRIBUENTI.

L’Unione Nazionale Commercialisti ed Esperti contabili – UNAGRACO – ha chiesto al Ministro delle Finanze di  far pagare l’IMU , al 17 dicembre, con l’applicazione delle aliquote standard – 0.40% e 0,76% – per poi effetuare il conguaglio a maggio 2013.
IL PRESIDENTE MARCELLO, ha evidenziato come non tutti i comuni hanno deliberato l’incremento/decremento delle aliqote standard, che l’art. 13 del D.L. 201/2011 ha previsto per un massimo dello 0,20%, per la prima casa, e dello 0,30% per gli altri immobili (in maggiorazione o in diminuzione delle aliquote standard dello 0,40% – prima casa – e dello 0,76% – per gli altri immobili).

Insomma si dovrebbe procedere a spanne, inserendo le aliquote dei Comuni manualmente nel momento in cui si riesce ad avere tra le mani la delibera del singolo Comune.

Inoltre ieri è stato approvato il nuovo bollettino Postale IMU, che va a complicare ulteriormente i lavori nel momento in cui il cliente chiede di pagare tramite l’Ufficio Postale.

Insomma ancora tanta confusione in riguardo al CONGUAGIO IMU il cui termine è stabilito al 17 dicembre 2012, che oltre a caricare gli operatori professionali di lavoro-extra,  rischia di DANNEGGIARE i contribuenti nel momento in cui l’importo da pagare sarebbe ovviamente maggiore di quello di Giugno 2012; ed é facilissimo, in questo contesto, commettere degli errori di calcolo, non ricevendo dati esatti dai singoli Comuni.

Si chiede quindi:

1) la PROROGA del saldo IMU 2012 ad aprile o maggio 2013, quando si avranno tutte le delibere comunali a disposizione.
La trasformazione del termine del 17 dicembre 2012 in un secondo Acconto IMU 2012, al fine, ripetiamo di non commettere errori A DANNO DEI CITTADINI, e consentire comunque allo Stato di incamerare le previste ENTRATE ERARIALI, che a questo punto sarebbero simili a quelle avutesi nel GIUGNO 2012, che non sono state certamente esigue.

Restiamo in attesa.

COMMENTA E FAI GIRARE LA RICHIESTA NELL’INTERESSE DEI CONTRIBUENTI.

QUI SOTTO MODELLI PRONTI ALL’USO:
LEGGI LA GUIDA E SCARICA IL MODELLO PRONTO DOWNLOAD DIRETTO MODELLO
CONTRATTO LOCAZIONE CEDOLARE SECCA
€6.50 – SCARICA ORA
CONTRATTO LOCAZIONE TRANSITORIO CEDOLARE SECCA
€5.50 – SCARICA ORA
VENDITA IMMOBILE – PRELIMINARE
€6.50 – SCARICA ORA
COMODATO USO GRATUITO ABITATIVO A NON FAMILIARI
€15.00 – SCARICA ORA
COMODATO MODALE – BENI STRUMENTALI
€14.50 – SCARICA ORA
CONTRATTO DI ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE PRONTO
€6.50 – SCARICA ORA
CONTRATTO STUDIO CON COLLABORATORE ESTERNO CON P.IVA
€7.50 – SCARICA ORA
Cessione di azienda -- contratto preliminare
€7.50 – SCARICA ORA
AFFITTO DI AZIENDA - PRELIMINARE
€9.99 – SCARICA ORA
PERIZIA PER RISARCIMENTO DANNO EMERGENTE LUCRO CESSANTE
€24.50 – SCARICA ORA
PERIZIA STIMA RAMO DI AZIENDA
€6.50 – SCARICA ORA
RICORSO C/O «RETTIFICA» VALORE COMPRAVENDITA TERRENO
€34.50 – SCARICA ORA
RICORSO PRONTO CONTRO ACCERTAMENTO MAGGIOR RICARICO
€37.50 – SCARICA ORA
PARCELLA CALCOLO INVERSO
€5.50 – SCARICA ORA
ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA – ATTO COSTITUTIVO E STATUTO
€12.50 – SCARICA ORA
Guida alla copertura della perdita superiore al capitale sociale
€14.50 – SCARICA ORA